Spettacolo

Che fine ha fatto il ragazzino di Mamma ho perso l’aereo?

Che fine ha fatto il ragazzino di Mamma ho perso l’aereo?

Chiunque non sia giovanissimo ricorderà con piacere il film Mamma ho perso l’aereo (e annessi seguiti), nel quale appariva il biondissimo Macaulay Culkin nei panni del protagonista.

Nato a New York nel 1980, questo attore ha raggiunto una straordinaria notorietà proprio con il già citato film quando aveva appena dieci anni, con tanto di diverse nomination a premi piuttosto ambiti nel mondo cinematografico. Chi segue però le vicende di Hollywood e dintorni sa che la carriera del giovane Macaulay è naufragata a causa della droga e di una vita assolutamente sregolata. Proprio a causa di ciò, numerose volte sul web è circolata la bufala riguardante un suo presunto decesso… ma quanto è cambiato il ragazzino di Mamma ho perso l’aereo?

Grazie al successo del film diretto da Chris Columbus dove interpretava Kevin McCallister, Macaulay è diventato anche un grande amico di Michael Jackson, tanto da fare una comparsa nel video della canzone Black and White. Da quel momento però la sua carriera, teoricamente sulla rampa di lancio, ha cominciato a faticare non poco: dopo il seguito del suo film di lancio (Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York del 1992) il ragazzo non riesce a imporsi nel panorama cinematografico, pur prendendo parte a diversi film di discreto livello come Papà ti aggiusto io! o Richie Rich – Il più ricco del mondo del 1994.


Per ben nove anni sparisce totalmente dal panorama hollywoodiano e conseguente depressione e abuso di droghe.

Ultimamente però pare essere riuscito a cambiare rotta: dopo aver toccato il fondo infatti, Macaulay pare essere uscito dal vortice della droga. Ha ricominciato a girare diversi film di cui l’ultimo, Zoolander di Ben Stiller, è uscito giusto qualche mese fa nelle sale cinematografiche.

Seppur giustamente molto cambiato dai tempi di Mamma ho perso l’aereo, possiamo affermare con certezza che “Kevin McCallister” è decisamente tornato in uno stato più che accettabile!