Salute

20 alimenti che aiutano ad evitare l’infarto

20 alimenti che aiutano ad evitare l’infarto

I problemi al cuore sono molto comuni un po’ in tutto il mondo e risultano anche essere una delle principali cause di morte.

Tra i vari fattori che possono causare un infarto, figurano la tendenza genetica, l’inattività fisica, lo stress e soprattutto l’alimentazione. Se per alcuni fattori (come il primo) sono assolutamente inevitabili, per altri si può intervenire con una certa decisione, modificando il nostro stile di vita.

Per quanto riguarda l’alimentazione, esistono alcuni cibi particolarmente grassi da evitare a tutti i costi e, di contro, esistono alcuni alimenti che non solo non risultano dannosi, ma contribuiscono a combattere il rischio d’infarto.

Andiamo a vedere quali sono i cibi che ci aiutano a combattere il rischio d’infarto


  • Il salmone, così come altri pesci tra i quali aringhetonno e sgombro, contengono acidi grassi che tendono ad abbassare il livello di colesterolo.
  • La spremuta d’arancia è un toccasana contro l’infarto: oltre a tenere bassa la pressione sanguigna, il succo di questo agrume contiene antiossidanti e sali minerali.
  • Anche se con diverse controindicazioni, secondo alcuni studi anche assumere del caffè diminuisce le possibilità di essere colpiti da un attacco cardiaco.
  • Mandorle, noci e nocciole sono particolarmente ricche omega 3 ed i grassi insaturi, sostanze molto utili nella lotta ai problemi cardiaci!
  • Particolarmente ricchi di fibre e altre sostanze benefiche, i cachi tendono a mantenere basso il livello di colesterolo nel nostro sangue.

Come combattere l’infarto mangiando in maniera sana e corretta

  • Anche la spezia esotica della curcuma ha proprietà piuttosto benefiche in questo campo: oltre a risultare un antinfiammatorio naturale, aiuta a prevenire l’accumulo di grassi.
  • Il tè verde è dotato di innumerevoli qualità e proprietà. Tra le sostanze contenute, figurano anche gli antiossidanti che mantengono basso il livello di colesterolo.
  • Il cocomero (nota anche come anguria) oltre a essere un frutto particolarmente apprezzato nella stagione estiva, contiene molto ossido di azoto che aiuta la circolazione sanguigna nelle vene.
  • La farina integrale (e con essa il pane e tutti i vari derivati) risulta ricca di fibre e quindi un’utile arma contro gli infarti.
  • Incredibile ma vero: in questa lista figura anche il formaggio. Se assunto in dosi minime infatti, questo prodotto lavorato può aiutare a mantenere la pressione bassa.

  • Estratti e cibi derivati dalle alghe, risulterebbero essere una valida arma contro l’infarto: secondo recenti studi infatti, cibarsi di derivati da questi vegetali ridurrebbe il rischio del 15% dell’insorgenza di tale problema cardiaco.
  • I mirtilli rossi sono ricchi di ferro e potassio… ma non solo! Il loro succo combatte il colesterolo “cattivo“.
  • Anche la cannella rientra nella lista. Questa spezia, se assunta in piccole quantità, può contribuire alla lotta contro le crisi cardiache.
  • Il melograno, presenta frutti piccoli e rossi. Tra le varie proprietà dei chicchi, vi è anche la presenza di ossido di azoto.
  • Braccio di ferro non è poi così lontano dalla realtà: gli spinaci sono una verdura davvero molto utile per il corpo umano: contengono infatti potassio ed acido folico, sostanze che consentono di evitare problemi legati al cuore oltre a rinforzare i tessuti muscolari.