Salute

Come si combatte l’alito cattivo?

Molte persone soffrono di alitosi; in alcuni casi, questo comune fastidio, può essere però provocato da calcoli alle tonsille.
Come si combatte l’alito cattivo?

L’alitosi è un fastidio molto comune e può avere diverse cause; in primo luogo, può essere causata da una scarsa o inadeguata igiene dentale.

Altre cause frequenti possono essere l’abitudine al fumo o agli alcolici, ma anche l’investitore di particolare tipi di cibi.

Tuttavia, se nella tua bocca percepisci un retrogusto “metallico”, la causa potrebbe essere differente dalle precedenti. 

Tonsilloliti

Hai mai sentito parlare di tonsilloliti?

Sono calcoli alle tonsille che, a seconda della loro posizione, possono causare cattivo odore.

Molto spesso, questi aggregati di materiale calcifico (che al loro interno contengono cellule morte della mucosa, globuli bianchi e rimasugli di cibo) fanno la loro comparsa in caso di gola irritata o forte tosse; in questo caso, è bene farsi visitare e valutare se sia il caso di estrarli.

I sintomi

Il principale sintomo di questa patologia è senza dubbio l’alito cattivo; inoltre, molto spesso, chi soffre di questi calcoli fatica a deglutire proprio a causa della formazione dei tonsilloliti.


Questi grumi solidi di colore bianco si formano nella parte posteriore della gola, causando una sensazione di ostruzione e fastidio.

L’alitosi è un fastidio molto comune e può avere diverse cause; in primo luogo, può essere causata da una scarsa o inadeguata igiene dentale. Altre cause frequenti possono essere l’abitudine al fumo o agli alcolici, ma anche l’investitore di particolare tipi di cibi.

Tuttavia, se nella tua bocca percepisci un retrogusto “metallico”, la causa potrebbe essere differente dalle precedenti. 

Tonsilloliti

Hai mai sentito parlare di tonsilloliti?

Sono calcoli alle tonsille che, a seconda della loro posizione, possono causare cattivo odore.

Molto spesso, questi aggregati di materiale calcifico (che al loro interno contengono cellule morte della mucosa, globuli bianchi e rimasugli di cibo) fanno la loro comparsa in caso di gola irritata o forte tosse; in questo caso, è bene farsi visitare e valutare se sia il caso di estrarli.

I sintomi

Il principale sintomo di questa patologia è senza dubbio l’alito cattivo; inoltre, molto spesso, chi soffre di questi calcoli fatica a deglutire proprio a causa della formazione dei tonsilloliti.

Questi grumi solidi di colore bianco si formano nella parte posteriore della gola, causando una sensazione di ostruzione e fastidio.