Tiziano Ferro contro Fiorello: ennesima polemica a Sanremo

Una sfida a colpi di inediti destinati a diventare (forse) dei tormentoni? Può darsi, ma ormai a detta di molti Sanremo si sarebbe trasformato anche in una competizione a colpi di hashtag, colpi molto spesso per niente piacevoli.

Tiziano Ferro contro Fiorello: ennesima polemica a Sanremo

Come ogni anno anche questo festival di Sanremo non pare estraneo alle polemiche. Tempi troppo lunghi, mercoledì la chiusura è avvenuta quasi alle 02:00 del mattino.“Manca il rispetto verso il pubblico!”, “No, manca il rispetto verso i cantanti!” si legge su Facebook e Twitter tra i commenti dei telespettatori.

Il caso Tiziano Ferro

Il noto cantante di Latina, giunto sul palco dell’Ariston intorno all’una avrebbe mal sopportato la decisione di farlo esibire tanto tardi. “È l’una, Amadeus… Potemo fa’ qualcosa domani?” ha affermato non nascondendo una certa contrarietà. Non contento ha poi aggiunto “Hashtah Fiorello statte zitto!”. Inutile dirlo, l’hashtag è immediatamente diventato virale, e in molti hanno accusato lo show di essere poco rispettoso nei confronti della musica e del pubblico.

La reazione di Amadeus

Non si è fatta attendere naturalmente la reazione del conduttore di Sanremo 2020, Amadeus, il qualche in sala stampa, incalzato, ha prontamente replicato: “La battuta di Tiziano Ferro, Fiorello statte zitto, forse non è riuscitissima, ma credo che Tiziano abbia la sensibilità di capire quanto la presenza di Fiorello illumini il festival, quindi io lancio #fiorelloparlaquantovuoi”. E poco dopo ci tiene a precisare: “Fiorello ci è rimasto male? So che è andato a giocare a tennis a Bordighera. A tutt’oggi non l’ho ancora sentito. Credo che Tiziano e Fiorello si sentiranno ma non creerei un caso: il festival è vincente grazie a tutti quanti”. Ma – aggiunge – “la stanchezza fa brutti scherzi, è colpa mia aver programmato Tiziano Ferro così tardi”. Una cosa è certa ormai: anno dopo anno il festival di Sanremo pare essere sempre più destinato a generare polemiche per i più svariati motivi. Probabilmente a monte di tutto ciò c’è anche il ruolo fondamentale che oggigiorno giocano i social nell’alimentare il malcontento popolare. Da qualche giorno, infatti, su piattaforme come Facebook e Twitter gli argomenti di tendenza riguardano proprio Sanremo, e a proposito dello show ci sono milioni di persone che hanno da esprimere la propria opinione nel bene o nel male.