Cucina

La miglior ricetta per preparare le Olive all’ascolana. Pronte in pochissimo!

Tra i piatti più apprezzati e conosciuti della tradizione culinari marchigiana.
La miglior ricetta per preparare le Olive all’ascolana. Pronte in pochissimo!

Le olive all’ascolana sono note in tutte il mondo. Una ricetta che risale all’Ottocento e che da allora si è tramandata di generazione in generazione fino a giungere ai giorni nostri.

Ma come realizzare queste prelibatezze? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme!

Olive all’ascolana: ingredienti

Se avete deciso di voler realizzare delle buonissime olive all’ascolana dovete innanzitutto assicurarvi di avere a vostra disposizione i seguenti ingredienti:

  • Un chilo di olive ascolane tenere;
  • 100 g di polpa di manzo;
  • Un etto di polpa di maiale;
  • 100 g di pollo;
  • 30 g di mollica di pane;
  • Mezza cipolla;
  • Noce moscata q.b.;
  • 80 g di parmigiano reggiano;
  • Un pizzico di chiodi di garofano il polvere;
  • La scorza di mezzo limone;
  • Una carota piccola;
  • Una costa di sedano piccola;
  • Un bicchiere di vino bianco;
  • Tre uova medie;
  • Sale fino q.b.;
  • Farina 00 q.b.;
  • Pangrattato q.b.;
  • 500 ml di olio extravergine di oliva.

Come realizzare delle gustose olive all’ascolana


Innanzitutto dovete tritare le verdure e farle rosolare in tre cucchiai di olio evo. In seguito tagliate a dadini i tre tipi di carne e aggiungeteli al soffritto. Una volta rosolato, unite il vino e lasciate evaporare a fuoco lento. Lasciate quindi raffreddare il composto e macinatelo.

A questo punto aggiungete la polvere di chiodi di garofano, la noce moscata e la scorza grattugiata di mezzo limone, un uovo, il formaggio, la mollica del pane sbriciolata. Impastate il tutto fino ad avere un composto morbido e compatto. Lasciate quindi riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo private le olive del nocciolo e tagliate l’oliva a spirale, senza spezzarla, per poi riempire con il ripieno ottenuto. Prendete tre ciotole dove posizionare la farina, due uova sbattute e pangrattato.

Passate l’oliva prima nella farina, poi nell’uovo e alla fine nel pangrattato. Terminato questo procedimento lasciate riposare al fresco per mezz’ora e ripetete di nuovo questa operazione in modo tale da ottenere una frittura croccante.

Mettete a cuocere in bollente olio evo e ruotatele fino ad ottenere una colorazione dorata. Il risultato finale saranno delle vere e proprie prelibatezze in grado di deliziare anche i palati più esigenti.