Dal mondo

Un’infermiera di Burton-Upon-Trent viene cacciata dal supermercato: “Diffondi i germi!”.

Un’infermiera si trova al supermercato con la propria uniforme quando, improvvisamente, viene cacciata dal supermercato con l’accusa di portare i germi nel negozio.
Un’infermiera di Burton-Upon-Trent viene cacciata dal supermercato: “Diffondi i germi!”.

Pochi giorni fa, l’infermiera Kimberly Simpson è stata protagonista di una terribile ed indimenticabile esperienza; la donna, infermiera di Burton-Upon-Trent nello Staffordshire, Regno Unito, si è recata in un supermercato con addosso la divisa da lavoro, ma la reazione di una cliente ha lasciato tutti senza parole. 

Kimberly, infatti, è stata aggredita verbalmente ed è stata cacciata dal supermercato in malo modo; la donna è riuscita a registrare tutto e ha documentato l’aggressione. Il post è stato pubblicato su Facebook ma, successivamente, è stato rimosso. 

Una triste disavventura

Come riportato dal Daily Mail, nei giorni scorsi Kimberly si trovava all’interno di un supermercato della catena inglese B&M per fare la spesa e indossava ancora la sua uniforme. 

I clienti che stavano facendo spesa, però, hanno cominciato a guardarla male fino a che una donna le ha gridato di andarsene:

Diffondi germi, vattene!


Purtroppo, però, la disavventura non è finita qui perchè un altro avventore del negozio l’ha seguita tra le corsie urlandole che non le era permesso entrare e che avrebbe chiamato il manager dell’infermiera per denunciare l’accaduto. Kimberly si è sentita sola ed abbandonata; nemmeno i dipendenti del supermercato le sono venuti in aiuto.

Nessuno dello staff del negozio mi ha aiutato. Mi sento davvero disgustata dal comportamento di questa signora, non ho fatto nulla di male.

Kimberly ha ripreso la scena di una cliente che l’ha seguita:

Mi ha urlato per ben dieci minuti prima che decidessi di filmarla perché mi stava seguendo.

Il post di sfogo di Kimberly è stato rimosso, ma mostrava la donna che l’ha trattata male solo per la sua divisa da infermiera. 

La divisa non diffonde il virus

Certamente Kimberly avrebbe dovuto togliere la divisa e cambiarsi prima di entrare nel supermercato, ma i gesti di quelle persone, uniti all’indifferenza degli addetti del supermercato, hanno dell’incredibile.

Secondo quanto riportato in alcuni documenti del Servizio Sanitario Britannico, al momento non vi sono prove sul fatto che indossare le divise sanitarie fuori dall’ospedale possa aumentare il rischio di contagio da Coronavirus. Tuttavia, lo stesso documento invita gli operatori sanitari a cambiarsi direttamente sul posto di lavoro o, secondariamente, a coprire le divise durante il tragitto da casa a lavoro e viceversa.