Curiosità

Che fine ha fatto l’interprete di Sandokan? Oggi Kabir Bedi ha 74 anni e lavora ancora nel mondo dello spettacolo. Foto

Il più famoso Sandokan di tutti i tempi che fine ha fatto?
Che fine ha fatto l’interprete di Sandokan? Oggi Kabir Bedi ha 74 anni e lavora ancora nel mondo dello spettacolo. Foto

Kabir Bedi ha interpretato il più famoso Sandokan del mondo dello spettacolo.

Il pirata della Malesia nato dalla mente di Emilio Salgari è diventato realtà grazie alla bravura di questo attore che l’ha reso perfettamente a partire dal 1976. Ma cosa fa oggi l’attore indiano?

Dal Punjab al successo con Sandokan

L’attore Kabir Bedi è nato nel Punjab pakistano, a Lahore, il 16 gennaio del 1946. La sua famiglia per parte di padre discende dal primo Guru dei Sikh, religione che caratterizza la sua famiglia, nonostante la madre fosse buddista.

La famiglia di Kabir ha sempre sostenuto le sue scelte di vita, anche quando dopo l’università frequentata a Delhi, decise di intraprendere la carriera di attore.

È il 1976 quando la vita di Kabir Bedi cambia radicalmente e si ritrova ad interpretare l’iconico personaggio di Sandokan. La storia è quella del pirata della Malesia, portata in scena dalla mano del regista Sergio Sollima che girò tutto in Sri Lanka.

Il successo della serie fu internazionale e negli anni ’90 venne portato in scena il ritorno di Sandokan, con Fabio Testi nei panni di Yanez. 

Gli altri impegni al cinema e in televisione

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kabir Bedi (@ikabirbedi) in data:


La fama con Sandokan non lo allontanò subito dalla sua terra, facendolo diventare anche un divo di Bollywood. Il suo film più famoso è Yalgar di Feroz Khan, dove ebbe la parte de un padrino mafioso.

Famoso anche negli Stati Uniti, interpretò il malvagio Gobinda nel film su James Bond del 1983 Octopussy-Operazione Piovra. Ha poi avuto parti in General Hospital, Riptide, Dynasty e Magnum P.I., tutti degli anni ’80, oltre ad avere la parte del Principe Omar nella telenovela Beautiful. 

Il 2005 è l’anno del suo ritorno a Bollywood, con il ruolo dell’Imperatore Shah Jahan nel film Taj Mahal: An eternal Love Story. Poco prima, aveva preso parte all’Isola dei Famosi, posizionandosi al secondo posto e ammettendo di averlo fatto solo per denaro. Tra una parte ne Un Medico in Famiglia e alcune pubblicità, come Fonsai, Milano e Unipol, Kabir Bedi ha lavorato anche in radio, con il programma radiofonico Chat, in onda su Radio Due.

La vita privata di Kabir Bedi

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kabir Bedi (@ikabirbedi) in data:

Se la carriera di Kabir Bedi è stato un ottovolante di emozioni e successi, non si può dire di meno della sua vita privata. L’attore indiano è convolato a nozze per quattro volte. La sua prima moglie è stata la modella e ballerina indiana Protima Gupta, nel 1969, da cui ha avuto due figli, Pooja e Siddharth.

Dopo dieci anni, ci ha provato una seconda volta con Susan Humphreys. Nemmeno il terzo matrimonio è stato fortunato, con Nikki Vijaykar. Mentre dal 2016 è il marito della bella Parveen Dusanj

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kabir Bedi (@ikabirbedi) in data:

Kabir Bedi ha dovuto affrontare un dramma nella sua vita che l’ha segnato profondamente. Nel 1997 il figlio Siddhartah si suicidò a 27 anni, a causa della schizofrenia che lo perseguitava da sempre.

L’attore ha quindi poi deciso di lavorare meno e dedicarsi di più alla sua famiglia e al suo benessere. Per questo motivo, è diventato ambasciatore di un’organizzazione benefica, la Care and Share, che si dedica ai bambini poveri della sua madre patria, l’India.