Curiosità

Dove vive Terence Hill? Una favolosa dimora fiabesca immersa nel verde! Foto

Dove vive Terence Hill? Una favolosa dimora fiabesca immersa nel verde! Foto

È uno degli attori più conosciuti e apprezzati e non a caso Terence Hill ha alle spalle una lunghissima carriera.

Volto delle fiction italiane, avete mai visto dove vive? L’attore ha un bellissimo casale immerso nel verde dell’Umbria.

Terence Hill dove vive il celebre attore: lo splendido casale in Umbria

Un bellissimo casale immerso nelle campagne umbre. Qui Terence Hill si rilassa assieme alla moglie Lori, al suo fianco da più di cinquanta anni. Convolati a nozze nel 1967, hanno avuto due figli, Jess e Ross, quest’ultimo adottato. Dopo aver trascorso un lungo periodo in Italia, i due decisero di trasferirsi negli Stati Uniti.


A tal proposito l’attore aveva raccontato: “Quando un potente produttore mi ha chiamato per il ruolo di uno stupratore minacciando di distruggere la mia carriera in caso di rifiuto, ho capito che era ora di partire, a fare l’attore, ma seguendo la mia strada. Così ho preso moglie e figli ho caricato la station wagon e mi sono ritrovato in Massachusetts. Era ottobre la stupenda estate indiana a StockBridge sembrava il paradiso. Solo più tardi ho scoperto che d’inverno si gela e la vita è meno idilliaca di come si era apparsa la prima volta”.

Dopo la scomparsa di Ross, avvenuta a soli 16 anni, Terence decise di ritirarsi dal mondo dello spettacolo. Il suo ritorno è avvenuto con Don Matteo e oggi l’attore e la moglie Lori vivono in un bellissimo casale in Umbria. Qui vi sono animali, una piscina esterna ed ettari di terreno.

Le parole dell’attore

A proposito di Don Matteo, Terence Hill, nel corso di un’intervista rilasciata qualche mese fa ad Avvenire, ha dichiarato:

Don Matteo è un po’ come il pistolero Trinità. Non ha un passato, non ha parenti. Ad un certo punto della serie si era anche pensato di fargli fare carriera, di farlo diventare vescovo, ma sarebbe stata una scelta sbagliata per un personaggio di cui non sappiamo da dove viene né dove va. Don Matteo, così com’è, è il personaggio ideale per una serie che non finisce mai. Quando mi sono trovato davanti alla necessità di scegliere se lasciare Don Matteo o Un passo dal cielo, perché due serie così lunghe non potevo continuare a farle, non ho avuto dubbi: Pietro, la guardia forestale di Un passo dal cielo, aveva esaurito la sua parabola, gli avevamo fatto fare tutto ciò che era possibile. Questo con don Matteo non può succedere.

Per poi aggiungere: “L’ideatore della serie, Enrico Oldoini, lo aveva immaginato a bordo di una moto. Io ho chiesto che don Matteo usasse invece la bicicletta perché è un mezzo più ecologico e perché ci avrebbe consentito di dare un maggior movimento alle scene. Oggi possiamo dire di avere fatto la scelta giusta: la bicicletta è diventata un simbolo di don Matteo“.