Salute

Fai attenzione se hai questa pianta in casa: potrebbe essere letale!

L'oleandro è una pianta tossica e potenzialmente mortale
Fai attenzione se hai questa pianta in casa: potrebbe essere letale!

A chi non piace una bella pianta in casa o in giardino, magari ricca di fiori colorati e profumati, che rallegra la vista e fa anche arredo se da interno.

Ma non tutte le piante sono uguali. Mentre ce ne sono alcune che arrivano ad essere commestibili, altre invece hanno la particolarità di essere irritanti se toccate, o addirittura velenose.

Quindi prima di acquistare una pianta da mettere in casa bisognerebbe informarsi perché potrebbe essere pericolosa, soprattutto se in casa ci sono bambini o animali domestici che potrebbero accidentalmente ingerirne delle parti intossicandosi. O peggio.

L’oleandro

Una di queste piante velenose è l’oleandro, presente in molte case e giardini. Sempreverde, spesso coltivata in vaso, di origine asiatica e dai fiori rosa, l’ oleandro è bello e velenoso.

Tanto che in passato era pratica diffusa piantarlo nei giardini delle scuole, e la cosa è stata poi vietata perché potenzialmente pericolosa, soprattutto in presenza di bambini molto piccoli che tendono a toccare tutto e a portare poi le mani alla bocca.


Ogni parte della pianta è tossica, contiene dappertutto degli elementi che si chiamano glicosidi cardioattivi, che sono capaci di alterare il ritmo cardiaco provocando gravi aritmie.

Sapete che con l’oleandro si può anche preparare un infuso? Mortale, ovviamente.

Ma se ci accorgiamo di averlo in casa, è giusto informarci su quali siano i sintomi di una eventuale intossicazione, così da potere intervenire nel caso dovessimo ravvisarli in qualche elemento della famiglia, o in uno dei nostri amici animali.

I sintomi dell’intossicazione

Uno dei sintomi principali è certamente il vomito, elemento molto comune nei casi di intossicazione, il quale si presenta con vari episodi che precedono, a distanza di qualche ora, disturbi del ritmo cardiaco.

Gli elementi velenosi presenti nell’oleandro sono talmente tossici che anche a basse concentrazioni agiscono e fanno danni, e l’intossicazione che deriva è potenzialmente mortale.

Ecco perché è bene riconoscere i sintomi per poter agire tempestivamente.

Tutte le piante sono belle, basta solo informarsi prima per poter scegliere al meglio.