Salute

Potresti essere affetto da una patologia se il tuo ombelico emana un odore nauseabondo.

Se il tuo ombelico emana un cattivo odore è necessario prestare molta attenzione, potrebbe trattarsi di onfalite.
Potresti essere affetto da una patologia se il tuo ombelico emana un odore nauseabondo.

Vi è mai capitato di trovarmi nella spiacevole situazione di sentire un odore sgradevole provenire da sotto la vostra maglietta e, più precisamente dal vostro ombelico?

Sebbene il fenomeno sia attribuito per la maggior parte dei casi a bambini molto piccoli, potrebbe interessare anche gli adulti; vediamo quindi insieme perché è importante prendersi cura di questa parte del corpo e, qual’è la patologia che scaturisce cattivo odore e non solo.

L’onfalite è una vera è propria patologia che colpisce maggiormente i neonati, vediamo insieme di cosa si tratta.

Essa altro non è che un’ infiammazione dei tessuti circostanti all’ombelico stesso, spesso viene accompagnata da secrezioni maleodoranti.

Nella maggior parte dei casi viene curata con l’applicazione di acqua ossigenata e pomate disinfettanti, talvolta però, nei casi più gravi, l’onfalite può esser causa diretta di cisti asportabili solo chirurgicamente.

Cosa fare per evitarla?

Bisogna partire dal presupposto che, l’ombelico è la parte del corpo di cui ci curiamo meno.


Tendiamo a scordarci della funzione primaria che ha avuto per ogni individuo questo orifizio, dimenticando spesso la pulizia profonda ed accurata dello stesso; vediamo adesso cosa è necessario fare per la sua salute.

Gli esperti consigliano l’uso del cotton fioc che, data la sua forma, è ideale per arrivare in punti difficili da raggiungere mediante la normale pulizia.

Associato al bastoncino di cotone, bisogna utilizzare acqua ossigenata, in alternativa è possibile usufruire di prodotti delicati quali detergenti per igiene intima.

Attenzione a non scorarsi di asciugarlo con estrema cura!

Le zone caldo-umide del nostro corpo sono alleate perfette per la proliferazione di batteri e funghi.

Quando rivolgersi al medico

Se soffrite di questa patologia, ma nonostante i rimedi ad ampio spettro non abbiano fatto al vostro caso, non esitate a chiamare Il vostro medico di fiducia.

Se attorno all’ombelico doveste vedere zone di infiammazione acuta e rossori evidenti, non continuate con i rimedi casalinghi: è il caso di rivolgersi ad un professionista del settore.