Salute

Situazioni stressanti e attacchi di panico. Ecco come prevenire questo fenomeno.

L'attacco di panico è un disturbo psicologico. Ci sono alcuni metodi per aiutare chi ne soffre
Situazioni stressanti e attacchi di panico. Ecco come prevenire questo fenomeno.

In questi ultimi anni si sente molto parlare di quelli che vengono definiti “attacchi di panico”.

Probabilmente, le cause di questo disturbo così largamente diffuso nella popolazione può essere dovuto anche alle incertezze a cui ci si trova di fronte e a una situazione socio/politica alquanto nebulosa.

Molto spesso, le persone che accusano questo disagio si fanno consigliare da un esperto in materia per reagire e per combattere questa spiacevole sensazione.

Ciò che può apparire incomprensibile per chi non lo ha provato, è proprio il fatto che non si tratta di un sintomo dovuto a una vera malattia, ma si tratta di qualcosa che parte dalla psiche. Quindi, in un certo senso, a volte capita che venga sottovalutato o che non si sia in grado di aiutare il paziente coinvolto.

L’attacco di panico, invece, è qualcosa di disorientante che, in genere, si manifesta attraverso la sensazione della mancanza di respiro, di tremori, vertigini e della paura di morire.


Tuttavia, nonostante questa momentanea perdita del controllo di sé, si può risolvere la situazione con alcuni accorgimenti che possono momentaneamente calmare l’individuo.

Qual è l’aiuto migliore per una persona che soffre di questo disturbo?

Ora, se ci si trova con qualcuno a cui è sopraggiunto un attacco di panico, è necessario innanzitutto provare ad essere empatici e a comunicare una sensazione di calma.

Non bisogna essere spaventati, ma al contrario, essere ben consapevoli che chi soffre di panico, in quel momento, ha dei sintomi che partono dalla mente, non dal corpo, e che per l’appunto possono essere indeboliti attraverso una respirazione regolare.

Un altro metodo efficace è anche quello di distrarre la persona in questione, parlandole, facendole delle domande, perché la sua psiche, in tal modo, essendo costretta a dare delle risposte logiche, farà lavorare la parte più razionale del proprio cervello.

Questo avrà certamente un effetto distensivo,  perché il panico deriva da una paura irrazionale che non corrisponde a ciò che il malcapitato si trova davanti.

Ciononostante, per una cura migliore ed efficace, successivamente è bene affidarsi a un terapista che sia in grado di estirpare la causa scatenante dell’attacco di panico.

Segui Viaggiare al Verde su Google News