Salute

Trattenere un peto può avere delle conseguenze inaspettate, lo sapevi? Ecco quali sono.

Uno studio sui peti ci illustra cosa succede se li tratteniamo per troppo tempo
Trattenere un peto può avere delle conseguenze inaspettate, lo sapevi? Ecco quali sono.

È una cosa del tutto naturale eppure parlarne genera imbarazzo, una cosa da tenere nascosta eppure che riguarda tutti, stiamo parlando dei peti, aria emessa dal nostro corpo che in realtà dice che stiamo bene e che tutto funziona.

Che ci crediate o no sono stati condotti degli studi sull’argomento, per valutare quanta aria viene emessa durante il giorno e se ci sono differenze tra uomini e donne e no, non ce ne sono.

Uno degli articoli a riguardo è quello di tale Claire Collins, esperta di nutrizione e dietetica e docente presso l‘Università di Newcastle, nel Galles del Sud, ed è stato pubblicato su The Conversation.

L’articolo sull’argomento peti

Attraverso il suo articolo la Collins cerca di spiegare cosa sono i peti e cosa accade al nostro corpo quando cerchiamo di trattenerli.

Perché se è vero che sono una cosa naturale, è altrettanto vero che secondo le regole della buona creanza sono da evitare in presenza di altre persone.

Innanzitutto spiega cosa sono i peti


I peti sono gas creati durante il processo di digestione. Essi fuoriescono dall’ano. Il corpo umano digerisce il cibo nel piccolo intestino, dopo ciò, le parti digerite si spostano nel tratto gastrointestinale. Nel frattempo, per mezzo dei batteri dell’intestino, inizia la fermentazione. I gas prodotti possono sia essere riassorbiti, sia espulsi attraverso l’apparato respiratorio oppure, ovviamente, possono uscire dal corpo sotto forma di peto”

In parole povere, trattenerli provoca un accumulo di pressione nell’intestino che potrebbe causare distensione addominale e portare a una parte del gas ad essere “riassorbita nella circolazione ed essere esalata attraverso la respirazione”, ovvero attraverso la bocca!

Inoltre, sempre secondo la dottoressa Collins trattenere i peti potrebbe aumentare il rischio di diverticolite, che è un’infezione intestinale.

Ma come si forma questo gas?

Nel tratto digerente si trovano alcuni batteri utili a decomporre gli alimenti e durante questo processo si formano quei gas che sentiamo il bisogno di evacuare

Un altro fattore che causa l’accumulo di gas nell’intestino è l’aria che ingoiamo mentre mangiamo, fenomeno detto aerofagia che causa anche eruttazione dopo i pasti.

Insomma, non trattenete, semmai spostatevi.