News

Le nuove dichiarazioni dell’ex moglie di Maradona gettano nuove ombre sul caso.

Retroscena clamorosi sarebbero emersi sulla morte di Diego Armando Maradona. Gli inquirenti stanno indagando.
Le nuove dichiarazioni dell’ex moglie di Maradona gettano nuove ombre sul caso.

Nonostante la morte del pibe de oro sia sopraggiunta da più di una settimana, gli inquirenti dopo aver declamato che qualcosa di strano non li convincesse sulla morte dell’ex calciatore, spuntano adesso dei particolari estremamente importanti che, se risultassero confermati, sarebbero di una gravità inaudita.

L’infermiera che ha assistito Maradona nella giornata del 30 novembre, ha svelato dei retroscena sconvolgenti.

Il feretro di Diego Armando Maradona

“Maradona è caduto qualche giorno prima di morire; è caduto ed ha battuto la testa sul lato destro, ma non l’hanno portato in ospedale per fare una risonanza magnetica o una tac”.

Continua poi il racconto dettagliato.

“ Dopo la caduta l’hanno aiutato a rialzarsi ed ha continuato la vita normale di tutti i giorni. Egli però, non era in grado di decidere”.

Dopo che il sospetto è ricaduto sul neurochirurgo Leonardo Luque, ci sono altri sospetti sulla psichiatra e sulla dottoressa Cosachov.

Le parole di scalpore dell’ex moglie.

Diego Armando Maradona e l’ex moglie Claudia

Oltre a quelle già da brividi dell’infermiera che lo assisteva, anche l’ex moglie Claudia Villafane, ex moglie del calciatore, ha rilasciato dichiarazioni importanti.


Avrebbe infatti parlato a Oscar Ruggeri, amico ed ex compagno nella Nzionale argentina della mano de dios.

“Se vedi com’è morto Maradona, muori anche tu”.

La frase non è chiara e, nasconde di certo un segreto ed un mistero al proprio interno. Molti si sono chiesti a che cosa alludesse la donna.

Da molto da pensare l’ultima dichiarazione della moglie e, sono allora balenate molteplici dubbi e altrettante domande nella mente sia degli inquirenti che dei fan.

Maradona poteva essere quindi salvato? La tragedia si sarebbe potuta evitare?

La procura sta comunque ancora indagando per omicidio colposo e abbandono di persona.

“Ci sono state negligenza, carenza e situazione fuori controllo”.

Queste sono state le dichiarazioni della magistratura argentina che non ci vede per nulla chiaro.

L’attesa trepidante riguarda anche i risultati dei test tossicologici che si sono svolti sul cadavere.

Anche al GF Vip si è parlato della morte del campione e, tra la commozione, Maria Teresa Ruta ha speso qualche parola per lui.

“Eravamo amici e ci incontravamo privatamente senza mai esser beccati dai paparazzi. Ma com’è successo? Era nato col pallone attaccato ai piedi, era una persona estremamente generosa”.