Spettacolo

Can Yaman stavolta l’ha combinata grossa. Le forze dell’ordine sono state costrette a intervenire.

Il provvedimento che ha bacchettato la star
Can Yaman stavolta l’ha combinata grossa. Le forze dell’ordine sono state costrette a intervenire.

Can Yaman, di origini turche, è un attore che, in questo periodo, sta facendo parlare spesso di sé. Affascinante e acculturato, ha di certo conquistato il favore del  pubblico femminile, e la sua carriera è in continua ascesa.

Come ricorderete, è divenuto popolare grazie alla serie “Bitter Sweet” e, in seguito, ha preso parte anche a “Daydreamer – Le ali del sogno” e, in ultimo, ha recitato in “Bay Yanlis” che in Italia verrà tradotto come “Signor Sbagliato”.

Tuttavia, forse, ora, sarete curiosi di sapere che cosa è accaduto di recente a questo belloccio sciupafemmine. Lo sfondo di questo divertente guaio è l’Hotel Eden che si trova proprio al centro della Capitale.


Can, in questi giorni, sta alloggiando in questa struttura, poiché è stato ingaggiato come nuovo testimonial per la De Cecco. Comunque sia, per la cronaca, sarà uno spot da non sottovalutare dato che il regista è nientemeno che Ferzan Ozpetek e una delle protagoniste è Claudia Gerini.

Punito per essere stato acclamato dalle fans

Proprio di fronte al sopracitato hotel, però, è accaduto il fattaccio. Yaman, infatti, dovrà pagare una multa per aver causato assembramenti di fronte all’albergo. Un provvedimento piuttosto salato per l’attore che, a quanto pare, dovrà sborsare ben 400 euro.  Insomma, si può dire che l’abbia pagata cara e che la sua generosità, in questo caso, non sia stata premiata.

Il personaggio, d’altra parte, stava soltanto facendo un favore alle sue fans che lo hanno avvicinato e che gli hanno chiesto dei selfie. L’attore, a quel punto, non ha per nulla pensato alle imposizioni del DPCM e ha accolto le ragazze con estrema disponibilità.

Tutto il contrario, quindi, di ciò che aveva immaginato il suo staff che, per giunta, aveva pensato di tenergli in serbo una porta secondaria per non causare folle indesiderate.

Tuttavia, Can Yaman non ha potuto fare a meno di accontentare tutte quelle persone che lo stavano attendendo al di fuori dell’Eden. Successivamente, il capo della polizia Franco Gabrielli ha voluto informarsi in modo preciso riguardo alla vicenda che, come c’era da aspettarsi, non ci ha messo molto a trapelare sui social network. Ora, le foto che ritraggono le ammiratrici abbracciate al divo, stanno facendo il giro del Web.