News

I sintomi da tenere d’occhio per scoprire se sei immune al covid

Secondo uno studio del Wisconsin, ci sono alcuni sintomi che indicano se i pazienti sono immuni al Covid. Ecco di che cosa si tratta.
I sintomi da tenere d’occhio per scoprire se sei immune al covid

Uno studio australiano ha messo in luce che i pazienti ammalati di Covid sviluppano dopo il recupero, una sorta di immunità dovuta alla presenza di anticorpi; sebbene ci siano stati casi di persone che hanno contratto il virus più di una volta, gli esperti ritengono che ci sia una stretta correlazione tra i sintomi Sars-CoV-2 e lo sviluppo di anticorpi.

In generale, nei pazienti che hanno avuto il Covid è altamente probabile che si sviluppino anticorpi in grado di assicurare una sorta di immunità innata al rischio di reinfezione.

Wisconsin: una nuova ricerca sull’immunità

Una nuova ricerca condotta dall’Università del Wisconsin è riuscita a dimostrare che esiste una certa correlazione tra i sintomi che si manifestano in un paziente positivo al Covid e il rischio di riammalarsi.

Nel momento in cui il nostro sistema immunitario inizia a combattere l’infezione iniziano a svilupparsi gli anticorpi resistenti al Covid. A questo proposito, diversi studi hanno dimostrato che gli anticorpi possono durare tra i 3 ed i 6 mesi in una persona; trascorso questo tempo, è possibile che il loro numero inizi a diminuire.

Gli asintomatici potrebbero avere un’immunità minore


Secondo lo studio condotto dall’Università del Wisconsin, tuttavia, ci sarebbero alcune differenze da fare; le persone asintomatiche e quelle con casi di infezione più lieve, infatti, avrebbero un’immunità inferiore rispetto ad altri.

I sintomi dell’immunità al Covid

Al momento, questa è solo una tesi e sarà necessario condurre nuovi esperimenti incrociati; lo studio ha, però, individuato alcuni sintomi precisi che indicherebbero se il paziente ha sviluppato un’immunità forte al Covid o meno.

In particolare, i sintomi sono:

  • febbre per più di una settimana;
  • perdita dell’appetito;
  • diarrea;
  • crampi addominali e forte mal di stomaco.

Anche se questa ricerca americana non è ancora stata sottoposta a revisione, ha analizzato i campioni di sangue di 113 pazienti appena guariti dal Covid; questi sono, poi, stati confrontati con campioni di sangue prelevati tre mesi dopo dagli stessi pazienti.

I risultati hanno dimostrato che i casi più gravi di uomini e donne positivi al Covid hanno maggiori probabilità di sviluppare anticorpi più forti e di lunga durata. Nei pazienti asintomatici e quelli con sintomi lievi, invece, il numero degli anticorpi diminuisce con il tempo e prima del solito.

Segui Viaggiare al Verde su Google News