Spettacolo

“Le offese alla Ruta? C’è di peggio” Filippo Nardi si confessa a Barbara D’Urso. Le parole dell’ex concorrente del GFVIP

Lo squalificato Filippo Nardi ospite dalla D'Urso cerca di dare una giustificazione ai suoi comportamenti
“Le offese alla Ruta? C’è di peggio” Filippo Nardi si confessa a Barbara D’Urso. Le parole dell’ex concorrente del GFVIP

E’ tornata in tv Barbara D’Urso con il suo Domenica Live e nella prima puntata del 2021 tra gli ospiti Filippo Nardi, ex concorrente di ben due edizioni del Grande Fratello, l’ultima delle quali la versione VIP che sta andando in onda adesso e che è condotta da Alfonso Signorini, dalla quale il conte Nardi è stato squalificato.

Misoginia o goliardia?

Le accuse sono state di sessismo per le offese che l’uomo rivolgeva ad una delle coinquiline, Maria Teresa Ruta, spesso senza nemmeno rendersene conto. Dopo essersi scusato ha cercato di spiegare

Mi scuso per la mia volgarità e il mio umorismo, anche se ritengo che sia una cosa soggettiva. Però non ho mai detto una parola per offendere o ferire. C’è stato un crescendo di goliardia. Posso aver portato la caserma in prima serata. Ma misogino, violento, sessista no. Abbiamo preso di mira Maria Teresa? Lei ce la dava su un piatto d’argento. Non c’è stato bullismo. Se avessi visto che i miei coinquilini erano offesi avrei chiesto scusa. Se poi la rete, fatta di persone che non ci mettono la faccia, vuole gonfiare la storia minacciando di morte mio figlio , per me è molto peggio. Mio figlio ha detto che con i suoi compagni si era fatto una risata, ma lui stesso mi aveva detto di stare attento al mio senso dell’umorismo. Sarà anche terribile, ma mi spiace che qualcuno associ il mio nome a violenza e sessismo. Sono state dette cose ben peggiori in quella casa.


E non ha tutti i torti, in effetti. Dopo Filippo ha affrontato gli altri ospiti in studio, Giovanni Ciacci e Roberto Alessi che si sono detti molto stupiti per le sue affermazioni dato che lo conoscono da molti anni e non lo riconoscono in quello che ha detto. È intervenuta anche Guenda Goria, la figlia della Ruta

Io ho sofferto per quelle cose che hai detto su mamma, tantissimo. Sono stata malissimo. E da donna mi sono incavolata, non voglio più sentire questo linguaggio sulle donne. Dico anche un’altra cosa che in parte è in tua difesa. Per quelle frasi non si è indignato nessuno nella Casa, né gli uomini né le donne.

Segui Viaggiare al Verde su Google News