Spettacolo

Maria De Filippi è una delle conduttrici più intelligenti e sveglie della TV, ma sapevate che ha una laurea? Ecco in cosa

La laurea di Maria De Filippi e la carriera mancata in Magistratura
Maria De Filippi è una delle conduttrici più intelligenti e sveglie della TV, ma sapevate che ha una laurea? Ecco in cosa

E’ la regina indiscussa della TV, non a caso è soprannominata Queen Mary, parliamo chiaramente di Maria De Filippi, la donna che fa brillare di successo tutto ciò che tocca come un moderno Re Mida al femminile.

I tanti programmi di Queen Mary

Innumerevoli infatti i programmi che conduce negli anni da Amici nel lontano 1993, quando era molto diverso da quello che vediamo oggi. Infatti la trasmissione ospitava degli adolescenti per discutere con loro di problematiche legate ai giovani e vince due volte il Telegatto come miglior trasmissione di intrattenimento con ospiti; passando poi per Uomini e Donne, ulteriore Telegatto nel 1997 come Personaggio femminile dell’anno, C’è posta per te e Temptation Island solo per citarne alcuni.

Tutti di grande successo, tutti seguiti da milioni di telespettatori, e la singolarità della De Filippi è che non solo conduce, ma la maggior parte dei suoi programmi sono anche da lei ideati e prodotti.

Leggiamo sul sito Witty

Da produttrice (è sua e di Mediaset la casa di produzione FascinoP.g.t.) nel 2009 produce, riadatta e partecipa – per 5 stagioni in qualità di giurata – insieme a Gerry  Scotti e Rudy Zerbi a “Italia’s Got Talent”, talent show ideato da Simon Cowel . Da sei stagioni produce e partecipa come giudice a Tu si Que Vales, show di Canale 5.


E da dove proviene questo suo talento? Ha fatto studi particolari? No affatto.

Gli studi di Maria

Figlia di una professoressa di latino e greco e di un rappresentante di medicinali, Maria si è diplomata al Liceo Classico Statale Ugo Foscolo di Pavia e in seguito si è laureata in Giurisprudenza con una specializzazione in Scienza delle Finanze;   il suo obiettivo era fare carriera in Magistratura.

Ha detto del suo percorso di studi

Io mi sono laureata con 110 e lode, perfetta. Una laurea in due materie. Pensate che rifiutavo anche i voti. Ricordo un esame di diritto privato che era diviso in due parti e alla prima parte presi 25 e lo rifiutai. Io ero proprio scema, o da 28 in su o niente. Il professore mi disse che l’avrebbe segnato a matita e poi l’ho accettato, nella seconda parte dell’esame diventò 28 e quindi ho fatto bene ad accettare

Segui Viaggiare al Verde su Google News