Spettacolo

“Perdonami” Lacrime a C’è Posta per Te. Ecco cos’è capitato a Rossella, anche Maria si commuove

La commovente storia di Rossella lontana dal padre per 14 anni affidata ad altre famiglie
“Perdonami” Lacrime a C’è Posta per Te. Ecco cos’è capitato a Rossella, anche Maria si commuove

E’ ricominciato un programma molto amato dai telespettatori, C’è posta per te, condotto da una sempre impeccabile Maria De Filippi che è entrata nelle nostre case ieri sera sabato 9 gennaio con la prima puntata del 2021.

Il programma di Queen Mary piace perchè commuove, diciamoci la verità, le storie e i drammi raccontati appassionano chi segue con partecipazione facendo il tifo per l’uno o per l’altro dei chiamati in causa.

Storie spesso di incomprensioni, di liti, di abbandoni come quella raccontata tra Antonio e sua figlia Rossella, che non si vedono da circa 14 anni.

Un lungo silenzio

Una storia triste di cui non tutto però viene detto dato che la ragazza racconta di essere stata cresciuta da famiglie affidatarie fin dalla più tenera età senza scendere nei dettagli.

Chi chiama la trasmissione è Antonio che, accompagnato da Tommaso, l’altro figlio avuto da un’altra donna, spiega che uno dei motivi dell’allontanamento è stato un episodio in particolare, ovvero una frase detta dalla figlia in un momento di rabbia, che tra l’altro lei nemmeno ricorda di aver pronunciato, ovvero: “tu non vali niente” detta in seguito ad una sua richiesta di denaro per conseguire la patente.

Richiesta che Antonio non poteva soddisfare e, vergognandosene, ha preferito sparire dalla vita della ragazza che pure aveva appena ritrovato e con la quale stava cercando di costruire un rapporto.

Le accuse e le scuse

Rossella, molto amareggiata, lo accusa


Quando è successa la cosa della patente, io ho provato più volte a chiamarti, ti ho mandato tanti messaggi ma tu non mi hai mai risposto! Ti chiamavo dal numero dei miei amici e tu sentivi la mia voce e attaccavi! Io cercavo solo un confronto con te…

e il padre non può far altro che ammettere

Hai ragione, ho sbagliato… Non dovevo comportarmi così, non lo meritavi davvero

Alla fine Rossella, dando prova di grande maturità, decide di accettare le scuse del padre e di aprire la busta, chiarendo che questa volta per non soffrire ci andrà con i piedi di piombo senza buttarsi a capofitto come in passato.

Le commosse parole del padre cercano di rassicurarla

Mi vergogno di essere sparito così, ti chiedo perdono e sono pronto a darti tutto quello che non ti ho dato in questi anni perché io ti amo, sei tutta la mia vita

il tutto sotto lo sguardo commosso di Maria.

Segui Viaggiare al Verde su Google News