Spettacolo

Sapevate che Paolo Villagio aveva un fratello gemello? Era poco conosciuto. Ecco alcune foto

Forse non tutti sanno che il compianto Paolo Villaggio aveva un fratello gemello di nome Piero
Sapevate che Paolo Villagio aveva un fratello gemello? Era poco conosciuto. Ecco alcune foto

E’ venuto a mancare da circa tre anni, precisamente dal 3 luglio 2017 a Roma, Paolo Villaggio, attore amatissimo da almeno due generazioni, ma è sempre come se fosse qui con noi e ogni volta che in tv passano i suoi film si guardano sempre con lo stesso divertimento e la stessa passione.

Una lunga carriera

Opere immortali nella loro semplicità, di un uomo che nel 1992 ricevette il Leone d’oro alla carriera alla Mostra del cinema di Venezia per la sua carriera dedita alla comicità. Paolo ha lavorato con registi importantissimi quali Federico Fellini ( La voce della luna), Ermanno Olmi ( Il segreto del bosco vecchio)  Lina Wertmüller ( Io speriamo che me la cavo) Mario Monicelli, Pupi Avati, e Gabriele Salvatores.

Tanti ruoli non solo comici ma lo ricorderemo tutti per il suo personaggio tragicomico il Ragionier Ugo Fantozzi di cui nel 2015, alla Festa del cinema di Roma, in occasione dei 40 anni dall’uscita del film, Villaggio ne spiegò il successo

Fantozzi siamo tutti noi. Manda un messaggio rassicurante: non abbiate paura, non siete soli ad avere questa incapacità di essere felici. In quest’Italia di m***a siamo tutti Fantozzi

Insomma, una vera star, ma non tutti sanno forse che Paolo Villaggio aveva un fratello gemello, dizigote (nato da ovulo diverso ndr) e quindi che non gli somigliava molto, nemmeno nel carattere.

Professore e matematico


Piero, questo il suo nome, era matematico e ingegnere con una laurea in Ingegneria civile conseguita nel 1957 all’Università di Genova, ed è stato uno dei maggiori esperti a livello internazionale di teoria classica dell’elasticità.

Professore ordinario di Scienza delle costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa dal 1966, dove è stato nominato anche professore emerito, viene ricordato dai suoi studenti come figura piena di correttezza e integrità morale, ma anche molto severo.

Piero Villaggio è morto il 4 gennaio 2014 ad 81 anni all’ospedale di Rapallo per una grave patologia polmonare, condizione aggravata in seguito a una caduta accidentale.

Il fratello Paolo lo ricordava così

Io e mio fratello non avevamo troppe similitudini, siamo cresciuti insieme, con un carattere molto simile, ma lui era molto più intelligente e molto più modesto, io più vanitoso. È stato un modello e mi mancherà

Anche Paolo ci manca molto.

Segui Viaggiare al Verde su Google News