News

La donna muore a 101 anni, i vicini non l’avevano mai vista pulire casa. Quando entrano nella sua abitazione ecco in che condizioni era. “Pazzesco”

Nessuno poteva immaginare tutto quel che si trovava a casa di questa signora americana. Scopriamone di più!
La donna muore a 101 anni, i vicini non l’avevano mai vista pulire casa. Quando entrano nella sua abitazione ecco in che condizioni era. “Pazzesco”

Nessuno poteva credere ai propri occhi all’ingresso in casa della donna. Ecco cosa è stato trovato di cosi sconvolgente!

E’ davvero incredibile quel che si può trovare a casa di una persona. E’ successo così anche per Frances Gabe, una donna americana di 101 anni morta nel 2016. In molti, soprattutto i vicini, si sono sempre chiesti come vivesse la donna in quanto nessuno la vedeva mai intenta nel fare le pulizie. Nonostante ciò la casa della signora Frances era sempre ben pulita e splendente. Come mai?

E’ presto detto: la casa di Frances Gabe era una casa autopulente. Sì, avete letto benissimo, la donna, infatti, aveva depositato il suo brevetto, comprensivo di altri 68 brevetti interni, spendendo ben 15 mila dollari. Dopo aver depositato il brevetto la donna ha iniziato costruire altri strumenti e marchingegni a lei necessari, arrivando a spendere 50 mila dollari per ultimare il suo progetto.


Non ha speso solo denaro, manche tanto tanto tempo e fatica perché i brevetti depositati sono a dir poco particolari, ma tutti hanno portato ad ottimi risultati. Ecco qualche esempio: c’è un armadio che lava e asciuga i piatti sporchi, una lavatrice che lava e asciuga i vestiti direttamente sugli appendiabiti e che una volta sistemati scorrono direttamente nel guardaroba più vicino, una vasca da bano e water autopulenti.

Non è tutto qui! Nella casa erano presenti irrigatori sul soffitto e sui pavimenti per rendere splendente la casa in modo automatizzato. Alla fine degli anni Novata la donna era una delle inventrici più conosciute tant’è che molte riviste parlavano di lei e venne invitata anche a molti talk-show americani. E’ comparsa, infatti, nel libro di Chuck Palahniuk, Fugitives & Refugees del 2003, dedicato ai personaggi più curiosi dell’Oregon.

La sua casa era dunque una sorta di grande lavatrice, ogni stanza era munita di appositi irrigatori con tutta una serie di marchingegni posti a protezione di libri, lenzuola e quant’altro. Ogni idrante, azionato tramite apposito bottone, spruzzava acqua saponata su mobili, pareti e finestre, successivamente passava l’acqua di risciacquo e per ultimi getti d’aria calda per asciugare.

L’acqua, tramite un apposito sistema defluiva dai pavimenti al giardino e dopo un’ora circa la casa era perfettamente pulita. Un’ottima invenzione per liberare le donne dalle estenuanti pulizie di casa!

Segui Viaggiare al Verde su Google News