News

Lutto nel mondo della musica, è morta la famosa cantante italiana. Di chi si tratta

Morta una delle voci più inconfondibili della musica italiana
Lutto nel mondo della musica, è morta la famosa cantante italiana. Di chi si tratta

Tutta una generazione, forse due, l’ha sentita cantare senza magari conoscerne il nome o il volto, Irene Vioni forse non dice nulla, ma l’abbiamo sentita nella inconfondibile e meravigliosa sigla del cartone animato Lupin III, quella con la fisarmonica, per intenderci, in onda in Italia dal 1981.

Chi era Irene

Cantante dell’Orchestra Castellina Pasi, la donna aveva 78 anni e abitava a Fabbrico, in provincia di Reggio Emilia; si è spenta dopo una lunga malattia nell’ospedale di Correggio, dove era ricoverata.

A proposito della sigla del cartoon, scritta da Franco Migliacci con la musica di Franco Micalizzi, che Irene cantò con l’accompagnamento della sua Orchestra, disse in seguito:


Ci venne chiesto di registrare il brano di Migliacci e Micalizzi. Pensarono a Castellina Pasi e io venni coinvolta come cantante di quell’orchestra. In poche ore preparammo la canzone. A Forlì, con la base musicale, imparai bene l’interpretazione. Non avrei mai creduto, nel 1981, che questo brano potesse diventare così famoso.

La sua bravura inizia in gioventù, infatti prima dell’esperienza con l’orchestra Castellina Pasi era stata impegnata nel gruppo che accompagnava un giovane Gianni Morandi all’ inizio della sua carriera.

Gli esordi

Lei stessa in un’altra intervista ha raccontato i suoi esordi e le prime esperienze, i primi passi nel mondo della musica da quando era ancora una bambina:

A 8 anni feci “Fior di loto”, una commedia musicale in cui c’era da recitare. Dopo le scuole medie andai a scuola di canto da una signora di Carpi. Mi disse che avevo le qualità per cantare. Però avevo una dizione “orrenda”, da emiliana, per cui studiai la dizione italiana. Nel ’60 presi parte al Disco d’oro, un concorso musicale reggiano al quale parteciparono Gianni Morandi, Orietta Berti e Iva Zanicchi, che vinse. Morandi mi chiamò per cantare con lui per 6 mesi. Nel ’65 cantai con Tienno Pattacini e nel ’66 partecipai a Castrocaro, arrivando in finalissima tra tanti concorrenti. Nel ’70 a Castel San Pietro un impresario mi mise in contatto con l’orchestra Castellina-Pasi

E da allora ne ha fatto parte per decenni.

Segui Viaggiare al Verde su Google News