Curiosità

Vi ricordate di Tonio Cartonio, il folletto della Melavisione? Ecco che fine ha fatto e com’è oggi

Ecco cosa fa Danilo Bertazzi, interprete dell'indimenticato personaggio di Tonio Cartonio.
Vi ricordate di Tonio Cartonio, il folletto della Melavisione? Ecco che fine ha fatto e com’è oggi

Vi ricordate di Tonio Cartonio? Ormai sono passati vent’anni da quando questo personaggio entrava nelle nostre case per raccontare a tutti favole e mondi fantastici; il programma, andato in onda su Rai 3 dal 1999 al 2010, era molto amato dai telespettatori ed il personaggio di Tonio Cartonio è rimasto nell’immaginario collettivo come quello del primo ed unico folletto bibitiere del Fantabosco.

Danilo Bertazzi: che fine ha fatto l’interprete di Tonio Cartonio?

Il ruolo di questo mitico personaggio, per le prime sei stagioni, è stato interpretato da Danilo Bertazzi; all’improvviso, però, l’uomo si trovò ad avere a che fare con voci sgradevoli sul suo conto. All’epoca, infatti, si diceva che l’attore fosse morto per overdose.

Le voci sulla sua presunta morte

La notizia della sua morte si era diffusa a tal punto che l’opinione pubblica era convinta che il giovane fosse finito in un brutto giro di tossicodipendenza e che avesse lasciato proprio per questo motivo la conduzione della Melevisione.

Ricordo una bellissima avventura, una tv dei ragazzi fatta straordinariamente bene, anche se associo quegli anni a un periodo doloroso della mia vita. Quando sono uscito dal cast del programma e ho svestito i panni di Tonio Cartonio, ha preso piede la voce che io fossi morto per overdose di droga: ma quale morto, sono vivo e vegeto.


Questa fake news ha condizionato per molto tempo la sua esistenza, anche se ora è andato avanti; Danilo convive con il fotografo Roberto Nozza, con il quale fa coppia fissa da più di sette anni, e ama cucinare:

Quelle fake news a me ha fatto molto male, devo essere sincero. C’era qualcosa di infamante dietro tutto quello: ho fatto denunce, ma non siamo mai riusciti a trovare i responsabili. Come mi dissero i commissari che accolsero la mia prima denuncia, pubblicare una notizia su internet è paragonabile al lancio di un sasso nell’acqua: i cerchi si allargano, ma non riesci più a risalire al sassolino che l’ha generato.

Ancora oggi mi sfugge il motivo per cui c’è stato un accanimento di quel tipo verso un personaggio che, tutto sommato, era per i bambini. La cosa incredibile è che tutti ci hanno creduto e a poco è valso il mio essere tornato in video, anni fa, con la Trebisonda. Niente, c’era stata una sorta di rifiuto a credere che io fossi ancora vivo.

Ancora oggi non è chiaro perché questa bufala ha avuto così tanta eco; fortunatamente, Bertazzi è stato forte ed è riuscito comunque a portare avanti il suo lavoro da attore e autore per bambini.

Dopo aver lasciato la Melevisione, Danilo ha lavorato al programma Tresibonda su Rai3 e, successivamente, ha condotto il programma Slurp. Dal 2012 è autore del programma La posta di Yoyo.

Segui Viaggiare al Verde su Google News