News

“Pazzesco”. Lady Diana tradiva il principe Carlo con un famosissimo cantante che tutti noi conosciamo. Ecco di chi si tratta

La principessa triste Diana Spencer aveva davvero una relazione con il re del pop?
“Pazzesco”. Lady Diana tradiva il principe Carlo con un famosissimo cantante che tutti noi conosciamo. Ecco di chi si tratta

Da quando Lady Diana Spencer, la principessa triste e consorte del principe Carlo D’Inghilterra, ha perso la vita in quel tragico incidente in un tunnel in Francia il lontano 31 agosto 1997, saltuariamente vengono fuori notizie e presunte indiscrezioni che la riguardano, ultima in ordine di tempo quella che la vorrebbe intenta in una relazione con un noto cantante internazionale, scomparso anch’egli.

Da fan ad amante?

Parliamo del grande re del pop Michael Jackson, e a lanciare la notizia un po’ di tempo fa è stato il portale Notizie che scrive:

Lady Diana era una delle più grandi fan di Michael Jackson. I due si incontrarono per la prima volta a un concerto del cantante a Londra, che faceva parte del tour 1988. La principessa si era recata insieme a suo marito Carlo al live, però andò da sola nel backstage a incontrare il suo cantante preferito. Quando si trovò davanti a Michael Jackson, gli chiese di cantare per lei “Dirty Diana”.


Il concerto a cui fa riferimento è quello del 16 luglio, una delle 7 tappe  al Wembley Stadium alla quale assistettero appunto i reali inglesi e la canzone, si pensava, poteva offendere Lady Diana ma pare che fu lei stessa a far sapere che le piaceva molto e che, anzi, era una delle sue preferite, così Dirty Diana fu nuovamente inserita nella scaletta.

Così pare che da allora i due siano rimasti in contatto, ma nessuno ha mai smentito le voci di un loro flirt, avallato, secondo alcuni, dalle parole dello stesso Jackson che, dopo la morte di Lady Diana, ammise al Daily Mirror:

Quando mi hanno detto della morte di Diana sono svenuto. Letteralmente. Il mio dottore ha dovuto darmi i sali. Avevo un concerto la sera stessa. L’ho annullato perché non ce l’avrei fatta. Ho pianto per settimane.[…] Ci confidavamo spesso: mi telefonava e parlavamo di quanto le accadeva, specialmente quando la stampa la metteva sotto pressione – come ha sempre fatto con me. Aveva bisogno di parlare con qualcuno che capiva esattamente quello che provava.

Era il mio tipo

In seguito intervistato da Shmuley Boteach per il libro  Il libro che Michael Jackson avrebbe voluto farti leggere uscito nel 2009 nel quale il nome della principessa è stato inserito nel capitolo Cotte e infatuazioni giovanili, il cantante non ha smentito le voci e ha invece detto di lei:

Molto femminile. Era certamente il mio tipo. Sono poche le ragazze che mi piacciono. Sono davvero poche quelle che rispecchiano il mio modello. Ci vuole una persona davvero speciale per rendermi felice e lei lo era senza dubbio. (…) Ci vuole molto per trovare una persona speculare a te, come un’immagine riflessa. La gente dice che gli opposti si attraggono e crede anche che sia vero!

Segui Viaggiare al Verde su Google News