Curiosità

Questo video che mostra un invasione di topi mai vista prima sta scioccando il web.

L'invasione dei topi è davvero preoccupante e difficile da arginare: ecco dove sta accadendo.
Questo video che mostra un invasione di topi mai vista prima sta scioccando il web.

Invasione di topi sta scioccando il web. Ecco dove e perché si sta verificando questo fenomeno a dir poco inquietante!

Arriva dall’Australia la notizia a dir poco preoccupante. E’ proprio lì che vi sono alcune zone prese letteralmente d’assalto da invasioni di topi. Sui social, infatti, sono tantissime le testimonianze video che parlano di una vera e propria “mouse plague”, una piaga, ricollegandosi alle punizioni divine di cui si parla sia nel Vecchio Testamento sia nel Corano.

Questo evento è sì curioso ma anche preoccupante dal punto di visto scientifico e dalle non trascurabili conseguenze economiche. Ecco spiegati tutti i motivi. Decine di migliaia di agricoltori hanno visto i propri raccolti e terreni devastati dai roditori e sono riusciti ad ottenere dalle autorità locali di poter utilizzare esche adatte e con quantità di repellenti raddoppiate rispetto a quanto prescritto normalmente proprio per cercare di arginare l’invasione dei ratti.


Gli agricoltori del New South Wales e del Queensland, le due regioni più colpite da questo fenomeno, hanno chiesto anche un aiuto economico per affrontare gli alti costi degli intervisti per arginare le invasioni degli animali.

I ratti, infatti, hanno invaso i depositi di grano e orzo, un vero e proprio paradiso per questi animali che proprio per l’elevata quantità di cibo che possono trovare si riprodocuno anche a tempo record.

Al momento sono state letteralmente inutili anche le piogge forti e le temperature più fresche che gli esperti pensavano potessero arginare l’avanzata dei topi.

Gli agricoltori stanno chiedendo sostegni economici fino a 25 mila dollari per ogni singola proprietà agricola anche perché fino ad ora hanno giù dovuto sborsare ben 150 mila dollari a testa per procurarsi le esce necessarie. A questi costi si devono aggiungere le perdite economiche, stimate attorno ai 97 mila dollari, nonché le conseguenze sanitarie e psicologiche come l’aumento dei problemi di salute.

Segui Viaggiare al Verde su Google News