Salute

Se metti le dita in questa posizione ecco cosa ti succede al corpo. Provare per credere

Lo sapevate che mettere le dita in un certo modo può portare notevoli benefici? Scopriamo insieme in che modo.
Se metti le dita in questa posizione ecco cosa ti succede al corpo. Provare per credere

Lo sapevate che esistono posizioni yoga anche per le mani? Si chiamano mudra e si eseguono in questo modo: il primo si fa toccando le punte delle dita con il pollice, il secondo premendo la prima falange sul pollice. Questo dovrebbe portare vari effetti sul corpo a seconda di quali dita vengono toccate.

Ricerche scientifiche dimostrano che esistono punti del corpo che se premuti nel modo giusto possono alleviare nausea, vomito, vertigini, squilibri ormonali e altri disturbi.

Vari tipi di mudra

Nel Gyan Mudra la punta dell’indice e quella del pollice si toccano. Questo accresce la presenza dell’elemento dell’aria nel corpo, con vari benefici, tra cui: aumento di entusiasmo, intraprendenza e pensiero creativo, oltre a migliorare memoria e processi cognitivi. Perfetto per contrastare sonnolenza, letargia e ritardo mentale.

Se invece vuoi diminuire l’elemento aria, ecco per te il Vaayu Mudra: metti la punta dell’indice alla base del pollice e il pollice sopra questo dito, sulla prima falange, ed esercita una pressione leggera. Serve a diminuire l’ansia e calmare il sistema nervoso e ormonale iperattivo.

L’ Aakash Mudra aumenta invece l’elemento spazio nel corpo, e si esegue facendo toccare la punta del medio con quella del pollice. In questo modo potrai allontanare paura, tristezza e rabbia, disintossicando il corpo dagli scarti metabolici, quindi è perfetto per chi soffre di congestioni e sinusiti a orecchie o petto. Eseguirlo con moderazione, non più di 30 minuti al giorno.


Se ti serve diminuire l’ elemento spazio ecco lo Shunya Mudra: metti la punta del medio alla base del pollice e quest’ultimo sopra il medio, sulla prima falange, e premi piano. Utile per disturbi all’orecchio e per allontanare gravi ipoestesie in parti del corpo come testa, petto e così via.

Il Prithvi Mudra ha invece un doppio effetto: aumenta l’elemento terra e diminuisce l’elemento fuoco. Si esegue facendo toccare la punta dell’anulare con quella del pollice. Questo favorisce la crescita di nuovi tessuti e il processo di guarigione, aumentando forza, vitalità e resistenza.

Al contrario, il Surya Mudra diminuisce l’elemento fuoco, aumentando l’elemento terra. Metti la punta del medio alla base del pollice e quest’ultimo sopra il medio, sulla prima falange, e premi piano. Ottimo per chi ha temperature del corpo molto basse e soffre di ipotiroidismo, indigestione o perdita di appetito.

Infine manca il quarto elemento: L’acqua. Se vuoi aumentarlo il Varun Mudra va il tuo aiuto, risolvendo dolori alle articolazioni e problemi di disidratazione. Si esegue facendo toccare la punta del mignolo con quella del pollice.

Al contrario, per diminuire l’elemento acqua, ecco il Jal Shaamak Mudra: metti la punta del mignolo alla base del pollice e il pollice sopra il mignolo, sulla prima falange, e premi piano. Questo ti aiuterà in caso di eccessiva salivazione ad esempio, oppure se soffri di secrezione ghiandolare eccessiva.