News

Un uomo prende in giro una donna grassa suoi social: quello che succede dopo è scioccante.

Un messaggio che ha fatto il giro del popolare social Facebook e che ha stupito tutti
Un uomo prende in giro una donna grassa suoi social: quello che succede dopo è scioccante.

A volte i social non sono solo un contenitore di egocentrismo e bullismo, o vacuità, ma vi si può trovare qualcosa di bello e di significativo, come il testo di una sorta di messaggio che è stato diffuso su Facebook e che ha fatto il giro del web per la sua particolarità e il suo argomento sempre attuale e sentito.

Un brutto messaggio?

Il tono d’introduzione non pare molto simpatico:

Alla ragazza grassa che questo pomeriggio correva su Westview. Sì tu, i cui piedi a malapena si riuscivano a sollevare da terra, come se arrancassi intorno alla pista. Tu, che ti fermavi ogni giro per bere e fare una pausa e che probabilmente ti saresti fermata anche due volte consecutive se avessi trovato una gradinata anche dall’altra parte. Tu, con lo sguardo rivolto a terra ogni volta che passavamo. Tu, che dopo appena 20 minuti avevi già il corpo inzuppato di sudore.

Sembrerebbe appunto il solito bulletto che prende in giro una ragazza che non rientra nei canoni, ma poi tutto assume un’altra piega.

L’apparenza inganna


Il contenuto cambia drasticamente:

C’è qualcosa che devi sapere: tu spacchi di brutto! Ogni passo che fai si porta dietro un peso che equivale quasi a due me messi insieme, aggrappati alle tue ossa, implorando di essere scrollati di dosso. Ogni giro che esegui, stai pagando il debito di un altro spuntino di mezzanotte, di un altro dolce, di un’altra birra, per di più con una temperatura di 20 gradi centigradi… eppure non lasci che questo ti scoraggi o ti fermi. Questo non è il tuo primo giorno là fuori e non sarà certamente l’ultimo. Hai iniziato un viaggio che dura tutta la vita e lo hai iniziato almeno 12 giorni prima che cominci il nuovo anno.

e poi l’ammirazione:

Corri senza musica, e posso solo immaginare quello che ti passa per la testa mentre trascini il tuo culo al giro successivo.  Andiamo, in piedi. Zitta, gambe. Vaf*****lo grasso. Se la prossima volta che ci incrociamo mi guarderai in faccia, ti accorgerai che nel mio sguardo non c’è nient’altro che un grande rispetto per te. Tu ce l’hai fatta.

Queste sono le parole che vogliamo sentire, questo è il cuore che tutti dovremmo avere, la capacità di guardare al di là dell’aspetto di una persona e capire cosa si porta dentro.

Segui Viaggiare al Verde su Google News