Salute

Ecco alcuni sintomi che il nostro corpo ci segnala e che non dobbiamo sottovalutare

A volte il nostro corpo manda alcuni segnali da non trascurare. Ecco quali sono!
Ecco alcuni sintomi che il nostro corpo ci segnala e che non dobbiamo sottovalutare

A volte il nostro corpo ci manda alcuni segnali da non sottovalutare. Ecco quali sono e perché dovremmo fare davvero attenzione!

A volte può capitare di sentirsi qualche sintomo ma non ci si ferma mai a dargli la dovuta attenzione.

Alcuni sintomi ad esempio possono indicare che abbiamo una carenza di un certo tipo di vitamina ad esempio e molto altro. Ecco un elenco dei sintomi a cui prestare attenzione e cosa possono significare.

Intorpidimento delle mani e dei piedi in altre parti del corpo o sensazione di bruciore: avvertire intorpidimento o formicolio alle mani e ai piedi può essere sintomo di carenza di vitamina B9, B6 e B12.


Queste sono tutte vitamine importanti per il sistema nervoso e carenza di questo tipo di vitamine può causare anemia, stanchezza e depressione. Come rimediare? Si consiglia di arricchire la propria alimentazione con asparagi, spinaci, barbabietole, latticini e tutti i tipi di legumi.

Crescite rosse o bianche simili a brufoli sulle guance, le mani e i fianchi: questi possono essere segno di uno squilibrio ormonale e carenza di vitamina A, vitamina D o acidi grassi essenziali. Per evitare ciò è preferibile consumare cibi grassi e sani e integrare la propria alimentazione con noci e semi come i semi di lino.

Eruzioni cutanee squamose sul viso: secondo alcuni esperti queste sono segno di carenza di biotina. Si consiglia di mangiare più noccioline, mandorle, latte di capra, pomodori, yogurt, bietole, carote, noci, semi di sesamo, avocado, latte, funghi e banane.

Crepe negli angoli della bocca: possono essere simbolo di diabete, sistema immunitario indebolito, scarsa igiene orale, infezioni causate da streptococchi battericidi e stafilococchi, anemia, carenza di vitamina B.

Per risolvere questo problema si consiglia di consumare più spinaci, tofu, bietole, quinoa, formaggio, arachidi, asparagi, albicocche, broccoli, cavoli, semi e fagioli e tutti quegli alimenti che favoriscono l’assorbimento del ferro.