Curiosità

“Esplodono all’improvviso” Amazon alcuni prodotti sono pericolosi, lo afferma la Cnn. Ecco quali

Alcuni prodotti a marchio Amazon sono molto pericolosi, vediamo quali
“Esplodono all’improvviso” Amazon alcuni prodotti sono pericolosi, lo afferma la Cnn. Ecco quali

Al centro di una lunga inchiesta della Cnn è finito il marchio AmazonBasics, che offre prodotti più economici rispetto a molti concorrenti, ma che a quanto pare potrebbe subire gravi problemi di sicurezza.

Il cavo sciolto

L’indagine inizia il 12 gennaio 2017 quando Anthony Dignoti, il maresciallo dei vigili del fuoco di Wethersfield, Connecticut, si reca a casa di Austin Parra per spegnere un incendio e trova i resti carbonizzati di una sedia da ufficio all’esterno. Osservando l’ambiente si accorge che un cavo USB bianco pende per una parte dalla sedia ed è ancora intatto, mentre l’altro lato è attaccato al sedile e si è sciolto.

Insomma, l’incendio ha avuto origine proprio dal calore sprigionato dal cavetto che Austin stava usando per caricare il cellulare, con marchio AmazonBasics.


Ci si accorge così che dal 2016 ci sono almeno 1500 recensioni, che riguardano più di 70 articoli, che lamentano di prodotti che “esplodono, prendono fuoco, fumano, si sciolgono, causano malfunzionamenti elettrici o comportano altrimenti rischi”, e di questi

circa 30 articoli con tre o più recensioni come questa rimangono oggi in vendita su Amazon.com. Almeno altri 11 prodotti che soddisfano questi criteri non erano più in vendita al momento della pubblicazione. Alcuni sono diventati non disponibili dopo che la CNN ha iniziato la sua segnalazione e almeno quattro pagine di prodotti sono state completamente rimosse dal sito del rivenditore, lasciando dietro di sé URL morti conosciuti dai dipendenti come “pagine di cani”. ( perché viene raffigurato un cane n.d.r) Amazon ha confermato che almeno otto di questi prodotti erano stati oggetto di indagine, ma ha affermato che la società ha stabilito che soddisfano tutti i suoi standard di sicurezza.

I prodotti

L’inchiesta, pubblicata sulla pagina della Cnn, cita alcuni prodotti:

Si dice che i caricabatterie dei telefoni abbiano bruciato le mani e le gambe delle persone e che le batterie esplose avrebbero spruzzato sostanze chimiche in faccia a qualcuno. Un cavo USB ha preso fuoco in un’auto parcheggiata mentre un bambino era all’interno, secondo un genitore. È stato segnalato che un caricabatterie in un’altra auto ha provocato un incendio elettrico sull’autostrada, presumibilmente bruciando il conducente e una giacca. I distruggidocumenti si sono accesi da soli, secondo diversi consumatori, e secondo quanto riferito uno è esploso in una “palla di fuoco”, bruciando il braccio di qualcuno e bruciando i capelli. E un forno a microonde ha improvvisamente preso fuoco quando una bambina di 8 anni è andata a scaldare la sua tazza di maccheroni e formaggio come aveva fatto “un trilione di volte”

Segui Viaggiare al Verde su Google News