Curiosità

Il video non è per tutti: bambina di 6 anni scappa da uno squalo mentre la madre la riprende

L'incontro ravvicinato di una bimba di 6 anni con uno squalo filmato dalla madre
Il video non è per tutti: bambina di 6 anni scappa da uno squalo mentre la madre la riprende

Ha dell’incredibile la storia che arriva direttamente dalle Hawaii, precisamente dalla spiaggia di Kalama di Oahu, dove domenica 6 giugno una donna e sua figlia di 6 anni hanno avuto un incontro ravvicinato con uno squalo, per fortuna uscendone illese.

Un grande spavento

Hanno raccontato tutto alla stazione televisiva locale KHON, dove, intervistate, hanno dato voce al loro grande spavento per un faccia a faccia da cui pochi riescono ad uscire vivi.

La piccola Anela Rezentes ha dichiarato:

La mia anima ha lasciato il mio corpo, ho visto lo squalo, non mi sono accorta che fosse dietro la schiena, volevo davvero scappare. Ero davvero spaventata.

La mamma, Sheri Gouveia, ha immortalato tutto con un video, era infatti intenta a riprendere quella che doveva essere una semplice giornata al mare spensierata, ritrovandosi invece a girare quasi un film horror, e ha detto a sua volta:

Quando è uscita dall’acqua, era isterica. Ha iniziato a dare di matto, dicendo ‘Mamma, c’è uno squalo nell’acqua’.


così è corsa a vedere se effettivamente si trattasse di uno squalo davvero o solo di un grosso pesce:

Lo stavo cercando, ma non riuscivo a vederlo. Non mi rendevo conto che in realtà fosse uno squalo. Questo è ciò che mi ha scioccato.

Sollevata ha poi aggiunto:

Sono così felice che se ne sia andata lì quel giorno con tutte e 10 le dita su due mani. Credo che ci siano davvero degli angeli che guardano il mio angelo.

Lo squalo

Secondo quanto riporta il DailyMail:

Gli esperti affermano che lo squalo nel video era probabilmente uno squalo pinna nera, che si nutre di pesci da esca. Non è raro che nuotino in acque poco profonde, soprattutto quando il clima inizia a diventare più caldo e i pesci da esca iniziano a migrare.  Era improbabile che lo squalo stesse prendendo di mira Rezentes, hanno detto gli esperti a KHON. I pinna nera sono generalmente timidi nei confronti degli umani, ma possono comportarsi in modo aggressivo se entrano in contatto con le persone durante la caccia. 

Segui Viaggiare al Verde su Google News