Spettacolo

“Ma che m*** dici!” Rosalinda Cannavò dà spettacolo e piovono insulti. La vicenda

Le parole di Rosalinda sono state considerate sessiste e stereotipate. Ecco cosa ha detto
“Ma che m*** dici!” Rosalinda Cannavò dà spettacolo e piovono insulti. La vicenda

Si inizia già a parlare del prossimo Grande Fratello, che inizierà a settembre, ma non si smette ancora di pensare alla scorsa edizione, la quinta versione Vip, che ci ha regalato bei momenti di televisione, per modo di dire. Tra i protagonisti Rosalinda Cannavò, che proprio durante il reality ha definitivamente abbandonato il suo alter ego Adua Del Vesco per prendere le distanze da tutto ciò che è stato, e che nella casa ha trovato l’amore nelle vesti di Andrea Zenga.

L’ignoranza corre sul web

Molto attiva sui social, Rosalinda non smette di aggiornare i suoi follower su ogni suo momento della giornata, e si sa che nel web però non tutti hanno presenza di spirito, anzi, è qui che si riversano le proprie frustrazioni attaccando gli altri per ogni minima cosa.

Così, quando la povera ragazza ha annunciato il mese scorso di essere andata a pulire casa del suo fidanzato, ecco gli attacchi e le accuse di essere “sua schiava“. Come se non lo si possa fare con piacere e per amore, cosa che dovrebbe essere anche normale, a un certo punto.


Ma quando l’ex vippona è tornata su Instagram per raccontare il suo viaggio in auto da Torino a Milano, ecco che ancora la furia degli internauti si è scatenata per una sua affermazione dichiarata sessista e stereotipata. Rosalinda ha detto:

Ieri sono andata a letto prestissimo, ero cotta. Mi sono fatta Torino-Milano da sola e sono sana e salva. Considerate che era un anno che non portavo la macchina. Perché tra il Grande Fratello e il fatto che a Milano io non avevo un mezzo. Andrea non mi faceva guidare il suo. Però giustamente non mi faceva guidare, perché capitelo, parliamoci chiaro, noi donne per quanto possiamo impegnarci non siamo eccezionali alla guida. Però sono arrivata salva a destinazione.

Solo stereotipo?

Come prevedibile, molte donne, e non solo, si sono risentite, con commenti del tipo:

Io mi diverto un mondo al volante. Ci passerei le giornate. Ah, e conosco molte altre ragazze bravissime a guidare

Io non sono un genio alla guida anche perché ho ripreso da poco, dopo anni che non guidavo, ma conosco donne padronissime del mezzo che guidano anche furgoni, non hanno mai avuto incidenti, che si fanno centinaia di km

Segui Viaggiare al Verde su Google News