News

“Non doveva accadere” Tragedia immane, è morto un ragazzo di 17 anni. Com’è successo

Un pomeriggio tra amici è terminato in tragedia. Ecco che cosa è successo!
“Non doveva accadere” Tragedia immane, è morto un ragazzo di 17 anni. Com’è successo

Un pomeriggio all’aria aperta si è trasformato in tragedia per uno dei ragazzi del gruppo. Ecco che cosa è successo!

Quello che doveva essere un pomeriggio di allegria e spensieratezza si è trasformato in tragedia. Un ragazzo di appena 17 anni, ospite della comunità per minori e minori stranieri non accompagnati ‘La Navicella’ di Villa Pigna, situata ad Ascoli Piceno, è morto nel pomeriggio di venerdì 4 giugno in seguito da un tuffo effettuato dalla cascata del torrente Castellano.

La cascata si trova proprio di fronte alla Cartiera Papale del capoluogo piceno. Il giovane, come accennato, non era da solo ma in compagnia di un gruppo di amici. Il gruppo di ragazzi voleva trascorrere qualche ora di tranquillità all’aria aperta, facendo il bagno al fiume complice anche la giornata piuttosto calda.


Stando a quanto emerso anche tramite i rilievi dei Vigili del Fuoco sembra che il ragazzo stesse facendo i tuffi con gli amici, che però non lo hanno più visto riemergere dall’acqua. Il gruppo ha subito dato l’allarme e le ricerche sono proseguite per ore fino a quando i pompieri intervenuti sul posto non hanno individuato il corpo del ragazzo.

A quanto parte il corpo del ragazzo era rimasto incastrato sotto una roccia pesante. Al momento però non è stato possibile stabilire con esattezza quale sia stata la causa esatta della morte del 17enne anche se l’ipotesi più accreditate sono quelle del trauma cranico causato dall’impatto con un sasso, del malore o dell’annegamento.

Secondo quanto riportato dall’edizione locale del Resto del Carlino sul posto sono dovuti intervenire anche i Carabinieri per allontare una piccola folla di curiosi venutasi a creare in quel punto.

I giovani che erano in compagnia del diciassettenne sono profondamente sconvolti, vani sono stati anche i loro tentativi di ricerca in quanto pensavano che l’amico fosse semplicemente in difficoltà. Sicuramente verrà disposta l’autopsia per determinare le cause del decesso.

Segui Viaggiare al Verde su Google News