Spettacolo

Chef Rubio e l’imperdonabile bestemmia sul palmo della mano. Piovono le critiche

Chef Rubio fa discutere sui social. Vi spieghiamo subito il perché!
Chef Rubio e l’imperdonabile bestemmia sul palmo della mano. Piovono le critiche

‘Chef Rubio’, all’anagrafe Gabriele Rubini, da piccolo ha praticato rugby in una squadra della capitale. Questo l’ha portato a esordire in Super 10 nel 2002 a Parma e nel giro di qualche tempo è divenuto un atleta di interesse nazionale tant’è che la Federazione ne bloccò il trasferimento per la stagione successiva fino alla stagione 2003-04. Una volta tornato nella capitale ha giocato nella squadra Rugby Roma fino al 2005 totalizzando 12 presenze in serie A. Non tutti sanno poi che il fratello dello chef è un rugbista professionista.

A questo si è aggiunta un’ulteriore esperienza sportiva in Nuova Zelanda ed è stato in questa occasione che ha iniziato a coltivare la pasione per la cucina. Dopo il rientro in Italia, complice anche un infortunio, si è diplomao alla scuola di cucina italiana nel 2010. In seguito è diventato conduttore del programma “Unti e bisunti”, in onda sul canale tv DMAX dopodiché è stato impegnato con “Il cacciatore di tifosi”, “Rugby Social Club”, “I re della griglia”, “Il ricco e il povero” e “E’ uno sporco lavoro”.

Rubio è noto anche per aver fatto spesso discutere. Si ricordano, infatti, alcune dichiarazioni ritenute misogine e indirizzate contro Selvaggia Lucarelli. Amnesty International ha poi bloccato la sua collaborazione e in seguito vi sono state tante dichiarazioni che lo hanno fatto finire al centro delle polemiche.

Proprio in queste ore Chef Rubio è tornato nuovamente ad essere protagonista di una nuova bufera sui social network. Il tutto è partito dal suo account Twitter su cui ha pubblicato un selfie in cui si vede una bestemmia scritta proprio sul palmo di una mano insieme all’hashtag PremioStrega2021.


Ovviamente il tweet e i particolari non sono passati inosservanti tant’è che in molti hanno lasciato commenti quali:

Dai no, le bestemmie no!

Oppure…

Ti stimo, ma le bestemmie no.