Salute

“Ossido di etilene oltre i limiti” Il famoso prodotto è stato ritirato dai supermercati

Un ingrediente tossico è stato ritrovato in alcuni prodotti alimentari ora ritirati dal mercato
“Ossido di etilene oltre i limiti” Il famoso prodotto è stato ritirato dai supermercati

A volte capita che le aziende dopo segnalazioni o controlli siano costrette a richiamare un prodotto immesso sul mercato perché non rispondente a determinati requisiti di sicurezza, ed è quello che sta facendo la Coop con le sue fette biscottate senza glutine.

L’ingrediente tossico

Il lotto richiamato dalla nota azienda a proprio marchio, il BeneSì, “contiene ossido di etilene superiore al limite di legge in un ingrediente”. Il prodotto è venduto in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto 1082 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 23/11/2021 (codice EAN 8001120937308).

Il Fatto alimentare riporta:

Coop fa sapere che le fette biscottate richiamate sono già state ritirate dalla vendita a scopo precauzionale e che il provvedimento interessa solo alcuni punti vendita. In via cautelativa, inoltre, la catena invita le persone che avessero acquistato il prodotto con il numero di lotto segnalato a non consumarlo e restituirlo al punto vendita d’acquisto per il rimborso. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il numero verde Coop 800 805580.


Ma molti sono i prodotti protagonisti dello stesso provvedimento, solo pochi giorni fa il richiamo aveva riguardato i Crackers Biologici Semintegrali Sesamo e Rosmarino di Ecor venduti da NaturaSì, e il motivo del richiamo apparso sul sito Salute.Gov recitava:

impiego di semi di sesamo non conformi alla regolamentazione europea per presenza di ossido di etilene.

Il numero del lotto è il 6550, quello con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 30 luglio 2021, per la confezione di 250 gr.

Gli altri lotti

Sempre della stessa casa, la Nuova Industria Biscotti Crich spa, in seguito sono stati richiamati altri due lotti dei biocrackers al Sesamo e Rosmarino con Olio Extravergine di Oliva 10%, il 5920 e il 6130, con data di scadenza al 30 novembre 2021.

Anche in questo caso si legge sul sito del Governo che il motivo del richiamo è:

segnalazione del fornitore dei semi di sesamo biologici per la presenza di ossido di etilene superiore al limite di legge.