Salute

8 alimenti che provocano il cancro! Gli oncologi danno l’allarme

Alcuni alimenti più di altri possono provocare veri problemi di salute e l'insorgere di malattie
8 alimenti che provocano il cancro! Gli oncologi danno l’allarme

Oggi c’è molta attenzione per la salute e per lo stile di vita, soprattutto nel campo dell’alimentazione gli esperti ci hanno ormai insegnato quali cibi dovrebbero fare parte della nostra routine e quali cercare di limitare per non incorrere in vari disturbi o problemi.

Ma ci sono degli alimenti che secondo alcuni scienziati contribuirebbero all’insorgere di vere malattie, come il cancro; vediamo quali sono.

I cibi da evitare o limitare

Al primo posto zuccheri raffinati, che come sappiamo alzano i livelli di insulina, ovvero lo zucchero nel sangue, provocando anche danni a vari organi. Qualche anno fa la rivista American Society for Clinical Nutrition ha affermato che le persone che consumano molti zuccheri hanno più possibilità di ammalarsi di cancro al pancreas.

Meglio limitare dunque e preferire per dolcificare i nostri cibi miele, stevia, sciroppo d’acero, melassa e jaggery, ovvero lo zucchero di palma, dal particolare aroma che ricorda un misto di liquirizia e incenso.

Al secondo posto troviamo le carni rosse, che possono contenere additivi nocivi, per non parlare degli insaccati che sono ricchi di sale.


Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nutrition and Cancer l’eccessivo consumo di carne rossa può causare il cancro del colon-retto; oltre ad aumentare anche il rischio di cancro alla prostata. Meglio limitarla, preferire quella bianca e scegliere ove possibile animali nutriti in maniera naturale ed ecologica.

Anche il cibo affumicato non fa bene al nostro corpo poiché il processo di affumicatura rilascia tossine nell’alimento.

La farina bianca, raffinata, ha troppi carboidrati e zuccheri. Alcuni studi hanno scoperto che le donne che mangiano molti carboidrati potrebbero avere più possibilità di ammalarsi di cancro al seno. Meglio sostituire con farina integrale, di quinoa, di orzo, mandorle. Insomma, farine poco raffinate e più grezze.

I grassi idrogenati, come quelli di alcune margarine, se assunti in eccesso aumentano le possibilità di ammalarsi di cancro del colon-retto, della mammella e della prostata. Meglio sostituire con l’olio d’oliva.

A sorpresa il pop corn da microonde. Nei sacchetti infatti pare si sviluppi una tossina, l’acido perfluoroottanoico, che in dosi massicce provocherebbe il cancro ai reni e alla vescica.

Anche il salmone d’allevamento rientra tra gli alimenti pericolosi in quanto contenente pesticidi, diossine, PCB e antibiotici.

In ultimo, uno degli alimenti più amati, le patatine fritte. Il calore prodotto dagli oli produce acrilammide, un composto cancerogeno, e secondo alcuni studi provocherebbero il cancro dell’ovaio, della prostata, della mammella e del tratto digestivo.