News

Musica italiana in lutto. Era famoso in tutto il mondo.

Si è spento dopo una malattia un grande cantante lirico italiano
Musica italiana in lutto. Era famoso in tutto il mondo.

Una lunga carriera che lo ha portato in giro per il mondo a calcare il palco dei più grandi Teatri del mondo, questo resterà in eredità alle future generazioni di cantanti lirici dopo la morte del tenore Carlo Bini, all’anagrafe Carlo Bifone.

Aveva 84 anni e viveva a Montevettollini, in provincia di Pistoia, ma era originario di Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano; sia è spento nell’ospedale di Pescia dove si trovava ricoverato da tempo a causa di problemi di cuore.

Gli esordi

Negli anni ’60 aveva esordito come cantante di operetta, ma una volta dedicatosi alla lirica come tenore aveva avuto gran successo e contratti nei teatri più importanti del panorama lirico: la Scala di Milano, l’Operà di Parigi, la Fenice di Venezia, il San Carlo di Napoli, il Metropolitan di New York, il Covent Garden di Londra.

Pensare che i suoi esordi sono stati un caso, venne chiamato infatti come sostituto di Pavarotti, colpito da un malore, all’ultimo momento in uno spettacolo che non aveva nemmeno mai provato; la sua esibizione colpì un impresario che gli aprì le porte dei più grandi Teatri internazionali.


Nel 2005, per via dei problemi di salute, aveva interrotto le esibizioni canore; accanto a lui la moglie inglese Bonnie, ex ballerina del Royal Ballet di Londra.

Il ricordo

In tanti i messaggi di cordoglio, dal  il Ministro della Cultura Dario Franceschini che ha detto in una nota:

Oggi il mondo della lirica perde un interprete eccezionale. La scomparsa del tenore Carlo Bini, spentosi al termine di una vita ricca di soddisfazioni professionali, spegne una voce importante della tradizione canora nazionale, nota in tutto il mondo. Sono vicino alla famiglia in questo momento di grande dolore

al Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che ne ha ricordato gli esordi:

Una notizia che mi riempie di tristezza. Sono davvero addolorato nel trasmettere il mio cordoglio e partecipazione alla famiglia. Le sue interpretazioni in opere del melodramma tra le più famose sono memorabili. Come quella nella Lucia di Lammermoor, dove fu chiamato a sostituire il grande Luciano Pavarotti, e dove rivelò tutto il suo talento che lo portò a calcare il palcoscenico dei più grandi teatri del mondo.